......attendi qualche secondo

Una rete di  agevolazioni

Inserisci su Google

#adessonews

Siamo operativi in tutta Italia

Finanziamenti – Agevolazioni

Siamo operativi in tutta Italia

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
#adessonews
Agevolazioni
ai.marketing
Bonus 110%
Cessione del quinto
Finanziamenti agricoltura
Finanziamenti Impresa
Fisco
fondo salva casa
Guadagno e offerte on-line
Mutui
news
Norme Tributi
Nostri servizi
Prestiti Personali
Sovraindebitamento
test
Video

Come verificare l’anatocismo bancario

come-verificare-anatocismo-bancarioLa verifica degli interessi capitalizzati applicati sul conto corrente è il primo passo per l’accertamento della natura usuraria degli interessi e della correttezza dei rapporti contrattuali. Per non rimanere vittime passive di una delle irregolarità bancarie più diffuse, occorre sapere cos’è l’anatocismo e quali sono le cose da fare per tutelare i nostri conti correnti. Scopriamo, dunque, come verificare l’anatocismo bancario.

Come si calcola l’anatocismo?

Il meccanismo dell’anatocismo bancario si basa sulla capitalizzazione degli interessi, in base a cui, trimestralmente, gli interessi a debito del correntista vengono applicati al capitale insieme agli interessi maturati sino a quel momento. Il risultato è che il correntista vittima dell’anatocismo bancario si è trovato addebitato somme sempre crescenti, in particolare a causa degli interessi passivi che si creano in presenza di un fido. Somme non dovute, che devono dunque essere restituite dalle banche insieme ai relativi interessi legali.

Per calcolare l’anatocismo, è indispensabile stabilire con precisione il periodo sul quale vanno effettuati i calcoli e avere a disposizione tutti i documenti necessari alla verifica, come:

  • Contratto originario di apertura di conto e affidamento;

  • Documenti di sintesi e prospetti informativi periodici;

  • estratti conto movimenti e scalari

In definitiva, il calcolo dell’anatocismo richiede la conoscenza delle regole di base della matematica finanziaria: per questo motivo, è indispensabile rivolgersi ad analisti esperti nella verifica dell’anatocismo bancario.
Per stabilire se siano stati applicati interessi anatocistici su un conto corrente bancario è necessaria quindi una verifica dettagliata di tutti i movimenti addebitati ed accreditati nel conto

Finanziamenti – Agevolazioni

Siamo operativi in tutta Italia

Una verifica gratuita dell’anatocismo bancario

Una soluzione efficace per verificare l’anatocismo bancario è affidarsi agli esperti in diritto bancario e finanziario di GMB Finance. I nostri analisti effettueranno, attraverso uno studio di fattibilità gratuito e non vincolante, un conteggio meticolosi degli interessi passivi e attivi sui contratti bancari per stabilire con precisione l’applicazione di interessi anatocistici. Una volta stabilita la somma che è possibile recuperare, i nostri legali vi avvieranno verso il percorso più breve per ottenere la restituzione delle somme pagate indebitamente.

Source

L'articolo Come verificare l’anatocismo bancario proviene da #adessonews adessonews #retefin retefin Finanziamenti Agevolazioni Norme e Tributi.

Finanziamenti – Agevolazioni

Siamo operativi in tutta Italia

Finanziamenti – Agevolazioni

Siamo operativi in tutta Italia

Finanziamenti – Agevolazioni

Siamo operativi in tutta Italia

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: